ESEMPI DI ADVERTISING NAZIONALPOPOLARE

Ieri sera si è giocata la prima partita della nazionale italiana all’Europeo di Calcio 2012. Avversaria d’occasione la squadra campione del Mondo e d’Europa: la Spagna allenata da Vicente Del Bosque. Stadio ovviamente stipato di tifosi, e milioni di spettatori incollati davanti a costosi televisori Full HD.

 
Ma questa sfida è casualmente accaduta in concomitanza di un giorno particolare: proprio ieri infatti il neo-governo spagnolo ha inoltrato richieste all’Europa per una ricapitalizzazione di 100 miliardi di euro per sanare i debiti delle principali banche. E se a livello sportivo la partita si è conclusa con un pareggio, anche sul piano politico e sociale le due nazioni si possono dire ugualmente appaiate su una china molto pericolosa. In Italia, come se non bastasse una situazione economica già allo sbando, ci hanno pensato bene le calamità naturali a completare l’opera di disfacimento del paese: il terremoto che nell’ultimo mese ha martoriato l’Emilia ed alcune aree circostanti, ha gettato la popolazione in un perenne stato d’ansia ed allarmismo, mettendo in ginocchio una delle zone più produttive del BelPaese.

    Euro 2012

 
Per cui se in Spagna sicuramente non se la stanno passando bene, anche qui abbiamo le nostre belle gatte da pelare: concetti come disoccupazione, diminuzione del reddito, aumento delle tasse, aumento del prezzo della benzina, aumento dell’iva, movimenti delle faglie, aiuti per la ricostruzione, conditi dalla solita mancanza di una risposta politica, stanno portando sugli italiani un pesante alone di sconforto.

 
Quindi, fortuna che ci sono gli Europei di Calcio in Polonia e Ucraina! E poi, immediatamente a seguire, le Olimpiadi di Londra!!
Eventi che vanno al di là della semplice competizione sportiva, che diventano veri e propri esperimenti sociologici in grado di catalizzare l’attenzione della gente, e di collocarsi temporaneamente là dove fino al giorno prima stagnava il pessimismo per una situazione difficile e difficilmente risolvibile.
La loro arma vincente? L’identità nazionale, che rinasce inaspettatamente ogni 2/4 anni, e sceglie come suo rappresentante una palla da calcio, una piscina olimpionica o una scherma. ‘Stringiamoci a corte’ ribadisce il nostro inno, e così facciamo noi per qualche settimana, anche se con l’attenzione rivolta non verso il reale pericolo.

 
Si tratta di un potere estremamente forte, che annebbia la vista e dirotta le menti. Ovvero il Sacro Graal per gli uomini del’advertising, che in tantissimi casi hanno cercato di utilizzare questo sentimento nazionalpopolare per strutturare le proprie campagne pubblicitarie: in alcuni casi cogliendo nel segno, ed in altri eccedendo forse un pò troppo.

 
Quella che segue è quindi una carrellata di sette spot pubblicitari, provenienti tutti dal mondo dell’auto. Questa scelta ‘tematica’ è stata fatta per due motivi: innanzitutto perché il mercato automobilistico è uno dei tre al mondo che investe di più in pubblicità, per cui da creativi stra-pagati non si possono che aspettare idee geniali. In secondo luogo perché sin dai suoi albori l’advertising dedicato all’auto ha voluto (e dovuto) parlare di sentimenti, emozioni e passioni: era dunque il soggetto ideale per incanalare il concetto di identità nazionale all’interno del suo messaggio.

 
Non si tratta di una classifica, per cui sta a voi giudicare.

 

2007 – Fiat

 

 

 

2008 -Volvo XC60

 

 

 

2010 – Fiat 500

 

 

 

2011 – Chrysler

 

 

 

2012 – Renault Laguna

 

 

 

2012 – Chrysler

 

 

 

2012 – Fiat Panda

 

Sembra che in questo gioco noi italiani siamo più bravi di chiunque altro, e miglioriamo di anno in anno.

 

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

ESEMPI DI ADVERTISING NAZIONALPOPOLARE, 10.0 out of 10 based on 2 ratings

Commenti

comments

Pubblicato da GreenGraffiti Italia il 10 giugno 2012 nella categoria: Articoli

CONTATTACI

Sede Operativa: via Federico Confalonieri 11 - Milano (MI - 20124)
Telefono: (+39) 02.36550125
Email: info@wearejungle.com
Facebook Twitter Google Plus LinkedIn Youtube Vimeo Pinterest