LESS IS SEXY: IL LATO SOSTENIBILE DELLA SOSTENIBILITA’

Parlare di sostenibilità oggi non è più sicuramente una cosa per pochi intenditori, ed è possibile ritrovare i concetti di ‘rispetto per l’ambiente’ e ‘basso impatto ambientale’ negli ambienti più disparati. Tra i mille blog, magazine e riviste, può capitare però di trovare qualcosa di diverso, in grado di fornire una prospettiva differente sull’argomento. E’ il caso di Gloria Vanni, giornalista dall’esperienza ventennale nel mondo della comunicazione che, ad aprile 2013, ha dato vita ad un nuovo blog, lessissexy.com.

 

Gloria Vanni Il suo approccio e la sua visione si basano sull’idea che “la sostenibilità va comunicata e condivisa scegliendo il suo lato B, quello più seducente. Perché a lungo è stata sinonimo di brutto, triste e povero.” L’obiettivo di Gloria è quello di spronare i lettori ad essere parte attiva di una comunità che crede nel cambiamento, lo promuove, lo condivide. E lo vive ogni giorno.
A popolare le pagine di questo diario virtuale sono infatti le sue esperienze personali, piccoli racconti di quotidianità presentati con una chiave di lettura formativa e proattiva allo stesso tempo.

 
Un piccolo esempio: qualche mese fa Gloria ha deciso di dedicare qualche ora del suo tempo a migliorare la classe energetica della sua abitazione, una pessima classe G. L’impegno e la curiosità (qualità che sicuramente non le mancano) l’hanno portata a guadagnare in poche settimane due posizioni nella classica scala dei consumi, passando dalla G alla E: un risultato raggiunto grazie alle proprie forze e all’aiuto di persone competenti, che stimola i lettori a riflettere e ad agire.

 
Ed è proprio parlando di contenuti di questo tipo che in poco tempo Lessissexy è diventato punto di riferimento per blogger, giornalisti e semplici curiosi.

 
Le riflessioni e le analisi di Gloria prendono spunto a volte da semplici esperienze personali, a volte da storie d’attualità e da personaggi di spicco della cultura italiana. E così surfando tra le varie pagine del blog è possibile incontrare Giulio Ceppi, insegnante al Politecnico di Milano, architetto dalla ‘’sensorialità sostenibile’’ e ideatore della Congestion Charge Area (Area C) a Milano, Andrea Baranes, giovane economista ‘indignato’, promotore di un modello di finanza etica, o Luciana delle Donne, ideatrice di Made in Carcere, uno dei più importanti progetti dedicati all’imprenditorialità delle donne detenute.

 
Dobbiamo agire in prima persona. Negli ultimi anni, milioni di persone nel mondo hanno dato vita a movimenti globali per una maggiore giustizia sociale, ambientale ed economica. Donne e uomini impegnati nella costruzione di un diverso modello sociale ed economico.”.

 
L’architetto Mies van de Rohe teorizzava già in tempi non sospetti l’importanza della ‘sottrazione’ nel mondo del design (“Less is more”), Calvino applicava quest’idea alla narrazione (“ho cercato di togliere peso alla struttura del racconto e al linguaggio”): Lessissexy traduce questa tendenza (oggi sicuramente ancora più attuale) in un modello comportamentale.

 
Chapeu!

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 8.8/10 (4 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)

LESS IS SEXY: IL LATO SOSTENIBILE DELLA SOSTENIBILITA’, 8.8 out of 10 based on 4 ratings

Commenti

comments

Pubblicato da GreenGraffiti Italia il 4 ottobre 2013 nella categoria: Articoli

CONTATTACI

Sede Operativa: via Federico Confalonieri 11 - Milano (MI - 20124)
Telefono: (+39) 02.36550125
Email: info@wearejungle.com
Facebook Twitter Google Plus LinkedIn Youtube Vimeo Pinterest