QUANDO LA PUBBLICITA’ SI FA’ STRADA.

 
Capita spesso, gironzolando per le vie delle città, di imbattersi in opere di street art che utilizzano elementi urbani per creare vere e proprie installazioni d’arte.
Ne sono esempio le opere di Clet, artista che ha fatto dei cartelli stradali la propria tela, o i pinguini di Pao realizzati a Milano, o ancora OakOak artista francese che si sollazza nel giocare con la città .

 
Tutto abbastanza nella norma, se non fosse che, questa forma di comunicazione che siamo abituati ad associare a messaggi alternativi, si sta sempre più mescolando al mondo dell’advertising, diventando strumento per veicolare informazioni commerciali. Il mondo della Street art e quello della promozione si stanno sempre più contaminando reciprocamente. La pubblicità sta ricercando nuovi spazi, nuovi elementi inattesi ed insoliti per fare branding, e grazie alla street art lo fa in modo creativo ed inusuale.
 
Solo qualche mese fa, la Microsoft ha realizzato una campagna di street advertising per lanciare il nuovo tablet Surface 2.
 
E così, accanto alle firme degli artisti, troviamo sempre più spesso i loghi delle aziende che pubblicizzano i loro prodotti. Parola d’ordine: stupire.
Come? Ve lo mostriamo nella photo gallery che abbiamo realizzato per voi.

 

1. AMNESTY INTERNATIONAL

AMNESTY INTERNATIONAL
 

 

2. FOLGERS COFFEE: MANHOLE

Folgers Coffee: Manhole
 

 

3. IKEA

Ikea

 

 

4. DUREX

DUREX
 

 

5. VIJAY SALES

Vijay Sales
 

 

6. MASTRO LINDO

mastro lindo
 

 

7. MC DONALD’S

Mc Donald's
 

 

8. CANON

Canon
 

 

9. SOUTH AFRICA TOURISM

South Africa Tourism
 

 

10. HELLHOLE

Hellhole
 

 

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (1 vote cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0 (from 0 votes)

QUANDO LA PUBBLICITA’ SI FA’ STRADA., 10.0 out of 10 based on 1 rating

Commenti

comments

Pubblicato da GreenGraffiti Italia il 15 novembre 2013 nella categoria: Articoli

CONTATTACI

Sede Operativa: via Federico Confalonieri 11 - Milano (MI - 20124)
Telefono: (+39) 02.36550125
Email: info@wearejungle.com
Facebook Twitter Google Plus LinkedIn Youtube Vimeo Pinterest